Attivate i JavaScript - GRAZIE
Please enable / Bitte aktiviere JavaScript!
Veuillez activer / Por favor activa el Javascript![ ? ]

Linux Ubuntu : Alternativa a Crystaldiskinfo per misurare gli Hard Disk

Linux Ubuntu : Alternativa a Crystaldiskinfo per misurare gli Hard Disk

Se siete utenti di Windows certamente conoscerete Crystaldiskinfo, utility per misurare lo stato di salute degli Hard Disk collegati al vostro computer.

In particolare, Crystaldiskinfo ci consente di sapere se i dischi sono affidabili o presentano errori critici, da quanto tempo stanno lavorando e quante volte sono stati accesi.

E’ particolarmente comodo per l’utente conoscere queste informazioni per valutare l’eventualità della sostituizione di uno o più dischi.

E per gli utenti Linux Ubuntu ?

Linux Ubuntu : Misurare lo stato di salute dei dischi da console

Negli ambienti Linux “grafici” diverse utility permettono di monitorare lo stato di salute degli Hard disk, i problemi nascono quando vogliamo monitorare i nostri HD direttamente dalla tastiera della console.

E’ proprio questo lo scopo di questo articolo.

Come monitorare lo stato di salute dell’HD dalla tastiera della console di Linux Ubuntu ?

Ovviamente si tratta di una comodità particolarmente richiesta in ambienti Server… lo strumento che sto per suggerirvi è smartmontools.

Smartmontools legge tutti i parametri Smart degli Hard disk in Linux.

Il pacchetto smartmontools contiene due programmi di utilità (smartctl e smartd) per controllare e monitorare i sistemi di storage utilizzando il sistema di auto-monitoraggio, analisi e reporting (SMART) integrato nei più moderni dischi rigidi ATA e SCSI.

In molti casi, queste utilità forniranno avvisi avanzati di degrado e guasto del disco.

Come installare Smartmontools su Ubuntu Linux

Per poter attivare ed utilizzare le utility di Smartmontools occorre prima installarle sul nostro sistema.

quindi digitiamo :

apt-get install smartmontools

L’utilizzo che emula le prestazioni di Crystaldiskinfo è semplice :

smartctl --all /dev/sda

Ovviamente sostituendo a /SDA il valore appropriato per il disco da controllare. Il risultato sarà :

e successivamente i parametri SMART letti sulla periferica :

tra i quali, in particolare, da quante ore è acceso il disco e quante volte è stato acceso / spento.

>Per dubbi o suggerimenti…ci scriviamo nei commenti!!!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rispondiamo a tuttilascia un commento per ricevere dettagli o inviaci una email per proporre la stesura di nuove guide.
Translate »