>

Cellulare rubato: cosa fare? – Mi hanno rubato il cellulare!Cosa devo fare ?

Siete assolutamente certi di non averlo soltanto smarrito ? Magari è caduto in macchina, lasciato in ufficio,dimenticato a scuola ?? Se davvero avete perso la speranza di ritrovarlo , è davvero il momento di richiedere il blocco della SIM al vostro operatore telefonico ( cioè la vostra compagnia), segnalare il furto alle autorità e richiedere l’inibizione del dispositivo sulla rete nazionale tramite blocco dell’IMEI.

Per richiedere il blocco della SIM  l’operatore vi richiederà una copia della denuncia di furto fatta alle autorità… si procede quindi prima ad un blocco temporaneo che successivamente diventerà definitivo non appena ricevuta la copia della denuncia.

Chiamate la compagnia telefonica, richiedete il blocco della scheda. Successivamente potrete richiedere una nuova SIM e recuperare sia numero di telefono che il credito . I numeri dei vari operatori sono i seguenti.

  • TIM – 119 (o puoi bloccare la scheda direttamente dal sito TIM).
  • Vodafone – 190.
  • Wind – 155.
  • Tre – 800 832 323.
  • Fastweb Mobile – 192193.
  • PosteMobile – 160.
  • CoopVoce – 188.

Dopo aver richiesto il blocco della SIM, dovete recuperare il codice IMEI dello smartphone e usarlo sia per sporgere la denuncia del furto presso le autorità competenti ( Carabinieri o Polizia ) sia per richiedere il blocco del telefono sulla rete nazionale. Il codice IMEI, per chi non lo sapesse, è un codice che identifica in maniera univoca i cellulari (e tutti i dispositivi che si connettono alla rete mobile) e permette di inibire il loro accesso alla rete .

Ma dove troviamo il codice IMEI ? Ora, è evidente che , non disponendo più del cellulare, non possiamo ricavarlo da lì…possiamo dare un’occhiata alla scatola ( c’è sicuramente ) del nostro telefono o spesso anche sulla Fattura e / o scontrino di vendita. Se non disponiamo più di queste cose, l’ultima spiaggia è ricorrere al venditore e chiedere se avess una copia dei documenti che ci aiutino a ricavere l’IMEI.

Se abbiamo usato software di backup sul PC o sul CLOUD dei dati del nostro cellulare, è probabile che l’IMEI sia stato memorizzato anche lì.

Rintracciato l’IMEI possiamo procedere con la denuncia e finalmente con il blocco definitivo del dispositivo

Il blocco va fatto On Line o via Fax o, ovviamente, recandoci presso il punto di vendita e assistenza del nostro operatore telefonico. Data la rapiditò con cui cambiano moduli e riferimenti vi lascio i link della ricerca adeguata per ogni operatore in modo da rintracciare sempre dati aggiornati ( Thanks Google!!!)

Ovviamente, se preferite, potete recarvi con carta d’Identità e IMEI al centro più vicino del vostro operatore

Terminata la procedura, il cellulare verrà inserito in una black list che ne bloccherà l’uso sulla rete. A voi sarà consegnata una nuova SIM perfettamente funzionante.

Per dubbi o suggerimenti…ci scriviamo nei commenti!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rispondiamo a tuttilascia un commento per ricevere dettagli o inviaci una email per proporre la stesura di nuove guide.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: