Attivate i JavaScript - GRAZIE
Please enable / Bitte aktiviere JavaScript!
Veuillez activer / Por favor activa el Javascript![ ? ]

Come installare Webmin su Ubuntu 20.04 LTS

Come installare Webmin su Ubuntu 20.04 LTS

Webmin è un pannello di controllo (CPANEL) interamente realizzato sul web per qualsiasi macchina Linux che ci consente di gestire il server attraverso una moderna interfaccia basata su web e componenti Java.

Vediamo come installare e configurare Webmin sul tuo server Ubuntu 20.04 LTS  con un certificato valido utilizzando Let’s Encrypt e Apache.

Connessione al Server

Per accedere al server, è necessario conoscerne l’indirizzo IP ( ovviamente )e, come di consueto per le installazioni,username e password dell’amministratore di sistema. Per connettersi al server come utente root digitare il seguente comando:

Dirattamente dalla console del Server o mediante un qualsiasi programma di emulazione terminale ( Mac o WIndows non fa alcuna differenza ) digitate

ssh [email protected]_DEL_SERVER

Inserite quindi la password dell’utente root.

Se l’account del vostro utente amministratore non è root dovete modificare root con il vostro nome_utente:

ssh [email protected]_DEL_SERVER

al solito vi verrà chiesto di inserire la password del vostro utente.

La porta standard per connettersi tramite ssh è la 22, se il vostro server utilizza una porta diversa, sarà necessario specificarla utilizzando il parametro -p, quindi la riga di comando sarà :

ssh [email protected]_DEL_SERVER -p PORTA
Terminata questa fase dovreste essere connessi al vostro server, e siete pronti per iniziare l’installazione di Webmin.

Prerequisiti per l’installazione di Webmin

Apache installato,ma su UBUNTU 20.04 certamente lo sarà

Un nome di dominio completo (FQDN), con un record DNS A che punta all’indirizzo IP del server o vi basterà conoscere l’indirizzo IP del server

Certbot installato e pronto all’uso. Anche in questo caso non dovreste avere nulla da fare con la versione Ubuntu 20.04

Installare Webmin

Per prima cosa, è necessario aggiungere il repository Webmin in modo da poter installare e aggiornare facilmente Webmin utilizzando il gestore di pacchetti apt.
In sostanza si tratta di aggiungere l’indirizzo di un server specifico in cui lo sviluppatore di Webmin deposita installazione ed aggiornamento del software e fare in modo che il nostro server lo interroghi sia in questa fase ( per l’installazione ) che successivamente ( per gli aggiornamenti )

Aggiungiamo il repository al file /etc/apt/sources.list.

Aprire il file da terminale:

sudo nano /etc/apt/sources.list

Aggiungere questa riga alla fine del file:

deb http://download.webmin.com/download/repository sarge contrib

Salviamo e chiudiamo con CTRL+X e scegliamo YES alla richiesta di salvataggio ( premiamo Y )

Sempre da terminale occorre aggiungere la chiave PGP Webmin per verificare il nuovo repository:

wget http://www.webmin.com/jcameron-key.asc
sudo apt-key add jcameron-key.asc

Aggiorniamo la lista dei pacchetti per includere il repository di Webmin:

sudo apt update 
Non è necessario effettuare eventuali aggiornamenti richiesti

Adesso installiamo Webmin:

sudo apt install webmin

Possiamo connetterci a Webmin da un qualsiasi browser utilizzando il link e la porta che visualizziamo nel terminale:

Webmin install complete. You can now login to 
https://INDIRIZZO_IP:10000 as root with your
root password, or as any user who can use `sudo`.

 Cambiare la porta standar di Webmin

Per maggiore sicurezza è bene cambiare la porta standard di ascolto di Webmin ( 10000 ) spostandola su un’altra qualsiasi scelta da noi

Per prima cosa editiamo il file

sudo nano /etc/webmin/miniserv.conf

Cerchiamo la riga

Port=10000
.
.
.
Listen=10000

e sostituiamo le porte, ad esempio, con 10020

Port=10020
.
.
.
Listen=10020

Riavviamo webmin in modo che rilegga i paramentri di configurazione ed inizi ad ascoltare le richieste sulla nuova porta

/etc/init.d/webmin restart

per dubbi o suggerimenti...ci scriviamo nei commenti!!!

Come installare Webmin su Ubuntu 20.04 LTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rispondiamo a tuttilascia un commento per ricevere dettagli o inviaci una email per proporre la stesura di nuove guide.