Attivate i JavaScript - GRAZIE
Please enable / Bitte aktiviere JavaScript!
Veuillez activer / Por favor activa el Javascript![ ? ]

Copiare e sincronizzare Files e cartelle da console – RSYNC – UBUNTU Linux

Come utilizzare RSYNC per copiare o sincronizzare Files e cartelle da console – UBUNTU Linux

Rsync (Remote Sync) è il comando più comunemente usato per copiare e sincronizzare file e directory da remoto e localmente nei sistemi Linux / Unix. Con l’aiuto del comando rsync è possibile copiare e sincronizzare i dati in remoto e localmente tra directory, dischi e reti, eseguire backup dei dati e mirroring tra due macchine Linux.

Questo articolo spiega gli usi di base e avanzati del comando rsync per trasferire i files in remoto e/o localmente su macchine basate su Linux.

Non è necessario essere utenti root per eseguire il comando rsync.

Alcuni vantaggi e funzionalità del comando Rsync

  • Copia e sincronizza in modo efficiente i file da o verso un sistema remoto.
  • Supporta la copia di collegamenti, dispositivi, proprietari, gruppi e autorizzazioni.
  • È più veloce di scp (Secure Copy) perché rsync utilizza il protocollo di aggiornamento remoto che consente di trasferire solo le differenze tra due set di file.
    La prima volta, copia l’intero contenuto di un file o di una directory dall’origine alla destinazione, ma dalla volta successiva copia solo i blocchi e i byte modificati nella destinazione.
  • Rsync consuma meno larghezza di banda in quanto utilizza un metodo di compressione e decompressione durante l’invio e la ricezione di dati su entrambi i “lati della copia” ( origine e destinazione ).

Sintassi di base del comando rsync

# rsync options source destination
Alcune opzioni comuni spesso utilizzate con rsync
  1. -v : verbose ( dettaglio delle operazioni )
  2. -r : copia i dati ricorsivamente (ma non conserva data ,ora e permessi )
  3. -a : archive mode, copia i dati ricorsivamente (conserva data,ora,permessi ,symbolic links, usenti & gruppi e proprietà )
  4. -z : compress file data ( comprime i dati )
  5. -h : human-readable, numeri di output leggibili dall’uomo

Installare rsync nella macchina Linux

Possiamo installare il pacchetto rsync con i seguenti comandi.

 # yum install rsync (Su sistemi basati su Red Hat)

# apt-get install rsync (Su sistemi basati su Debian )

1. Copia/Sincronizzazione di Files e Directory localmente

Copia/Sincronizzazione di File su un computer locale

Il seguente comando sincronizzerà un singolo file su un computer locale da una posizione a un’altra posizione. In questo esempio, un nome file backup.tar deve essere copiato o sincronizzato nella cartella / tmp / backups /.

[[email protected]]# rsync -zvh backup.tar /tmp/backups/

created directory /tmp/backups

backup.tar

sent 14.71M bytes received 31 bytes 3.27M bytes/sec

total size is 16.18M speedup is 1.10

Nell’esempio sopra, si può vedere che se la destinazione non esiste già, rsync creerà automaticamente la directory .

Copia/Sincronizzazione di cartelle ( directory ) su un computer locale

Il comando seguente trasferirà o sincronizzerà tutti i file da una directory a un’altra directory nella stessa macchina.
In questo esempio, / root / rpmpkgs contiene alcuni file del pacchetto rpm e si desidera che la directory venga copiata nella cartella
/ tmp / backups /.

[[email protected]]# rsync -avzh /root/rpmpkgs /tmp/backups/

sending incremental file list

rpmpkgs/

rpmpkgs/httpd-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm

rpmpkgs/mod_ssl-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm

rpmpkgs/nagios-3.5.0.tar.gz

rpmpkgs/nagios-plugins-1.4.16.tar.gz

sent 4.99M bytes received 92 bytes 3.33M bytes/sec

total size is 4.99M speedup is 1.00

2. Copia/Sincronizzazione di Files e Directory da o verso server remoto

Copia di una cartella ( directory ) da un server locale ad un server remoto

Questo comando sincronizzerà una directory da un computer locale a un computer remoto. Ad esempio: nel computer locale è presente una cartella “rpmpkgs” che contiene alcuni pacchetti RPM e si desidera che il contenuto della directory locale venga inviato a un server remoto, è possibile utilizzare il comando seguente.

[[email protected]]$ rsync -avz rpmpkgs/ [email protected]:/home/

[email protected]’s password:

sending incremental file list

./

httpd-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm

mod_ssl-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm

nagios-3.5.0.tar.gz

nagios-plugins-1.4.16.tar.gz

sent 4993369 bytes received 91 bytes 399476.80 bytes/sec

total size is 4991313 speedup is 1.00

Copia di una cartella ( directory ) da un server remoto ad un server locale

Questo comando ti aiuterà a sincronizzare una directory remota con una directory locale. Qui in questo esempio, una directory / home / tarunika / rpmpkgs che si trova su un server remoto viene copiata nel tuo computer locale in / tmp / myrpms.

[[email protected]]# rsync -avzh [email protected]:/home/tarunika/rpmpkgs /tmp/myrpms

[email protected]'s password:

receiving incremental file list

created directory /tmp/myrpms

rpmpkgs/

rpmpkgs/httpd-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm

rpmpkgs/mod_ssl-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm

rpmpkgs/nagios-3.5.0.tar.gz

rpmpkgs/nagios-plugins-1.4.16.tar.gz

sent 91 bytes received 4.99M bytes 322.16K bytes/sec

total size is 4.99M speedup is 1.00

 

3. Copia/Sincronizzazione con RSYNC su SSH

Con rsync, possiamo usare SSH (Secure Shell) per il trasferimento dei dati; usando il protocollo SSH durante il trasferimento dei nostri dati possiamo essere certi che i dati vengono trasferiti in una connessione protetta con crittografia e nessuno potrà leggerli durante il trasferimento.

Inoltre, spesso, la connessione SSH è l’unica disponibile su determinati hosting che escludono altri protocolli di trasferimento

Copiare un File da un Server Remoto ad un Server Locale con SSH

Per specificare un protocollo con rsync è necessario fornire l’opzione “-e” con il nome del protocollo che si desidera utilizzare. In questo esempio, useremo “ssh” con l’opzione “-e” ed eseguiremo il trasferimento dei dati.

[[email protected]]# rsync -avzhe ssh [email protected]:/root/install.log /tmp/
[email protected]’s password:
receiving incremental file list
install.log
sent 30 bytes received 8.12K bytes 1.48K bytes/sec
total size is 30.74K speedup is 3.77

Copiare un File da un Server Locale ad un Server Remoto con SSH

[[email protected]]# rsync -avzhe ssh backup.tar [email protected]:/backups/
[email protected]’s password:
sending incremental file list
backup.tar
sent 14.71M bytes received 31 bytes 1.28M bytes/sec
total size is 16.18M speedup is 1.10

4. Mostrare l’avanzamento mentre si copiano dati con RSYNC

Per mostrare l’avanzamento durante il trasferimento dei dati da una macchina a un’altra macchina, possiamo usare l’opzione “–progress”. Visualizza i file e il tempo rimanente per completare il trasferimento.

[[email protected]]# rsync -avzhe ssh –progress /home/rpmpkgs [email protected]:/root/rpmpkgs
[email protected]’s password:
sending incremental file list
created directory /root/rpmpkgs
rpmpkgs/
rpmpkgs/httpd-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm
1.02M 100% 2.72MB/s 0:00:00 (xfer#1, to-check=3/5)
rpmpkgs/mod_ssl-2.2.3-82.el5.centos.i386.rpm
99.04K 100% 241.19kB/s 0:00:00 (xfer#2, to-check=2/5)
rpmpkgs/nagios-3.5.0.tar.gz
1.79M 100% 1.56MB/s 0:00:01 (xfer#3, to-check=1/5)
rpmpkgs/nagios-plugins-1.4.16.tar.gz
2.09M 100% 1.47MB/s 0:00:01 (xfer#4, to-check=0/5)
sent 4.99M bytes received 92 bytes 475.56K bytes/sec
total size is 4.99M speedup is 1.00

5. Uso di -include ed -exclude per includere o escludere files e directory

Queste due opzioni di RSYNC ci consentono di includere ed escludere i file e le cartelle che desideriamo o meno trasferire.

In questo esempio, il comando rsync includerà solo quei file e directory che iniziano con “R” ed escluderà tutti gli altri file e directory.

[[email protected]]# rsync -avze ssh –include ‘R*’ –exclude ‘*’ [email protected]:/var/lib/rpm/ /root/rpm
[email protected]’s password:
receiving incremental file list
created directory /root/rpm
./
Requirename
Requireversion sent 67 bytes received 167289 bytes 7438.04 bytes/sec
total size is 434176 speedup is 2.59

6. Uso dell’opzione -delete

Se un file o una directory non esistono sull’origine, ma esistono già nella destinazione, durante la sincronizzazione potremmo voler eliminare quel file / directory esistente sulla destinazione.

Possiamo usare l’opzione “–delete” per eliminare, sulla destinazione, i file che non sono presenti nella directory di origine.

Sorgente e destinazione saranno perfettamente sincronizzati.
Se, ad esempio creiamo un file test.txt sulla destinazione ceh enon è presente sull’origine questo è quello che accade :

[[email protected]]# touch test.txt
[[email protected]]# rsync -avz –delete [email protected]:/var/lib/rpm/ .
Password:
receiving file list … done
deleting test.txt
./
sent 26 bytes received 390 bytes 48.94 bytes/sec
total size is 45305958 speedup is 108908.55

il file test.txt sarà immediatamente cancellato, usando RSYNC con –delete, in quanto non presente nell’origine della copia.

7. Impostare la grandezza massima dei files da trasferire

È possibile specificare la dimensione massima del file da trasferire o sincronizzare. Si può fare con l’opzione “–max-size”. Qui in questo esempio, la dimensione massima del file è 200k, quindi questo comando trasferirà solo quei files che sono uguali o inferiori a 200k.

[[email protected]]# rsync -avzhe ssh –max-size=’200k’ /var/lib/rpm/ [email protected]:/root/tmprpm [email protected]’s password:
sending incremental file list
created directory /root/tmprpm
./
Conflictname
Group
Installtid
Name
Provideversion
Pubkeys
Requireversion
Sha1header
Sigmd5
Triggername
__db.001
sent 189.79K bytes received 224 bytes 13.10K bytes/sec
total size is 38.08M speedup is 200.43

8. Cancellare automaticamente i files sorgenti dopo il trasferimento ( avvenuto con successo )

Supponiamo di avere un server Web principale e un server di backup dei dati, che venga effettuato un backup quotidiano locale che venga poi sincronizzato con un server remoto; ora non vogliamo conservare la copia locale del backup nel server web.

Dovremmo aspetterai il completamento del trasferimento e poi eliminare manualmente quel file di backup locale.

Questa eliminazione si può compiere automaticamente utilizzando l’opzione “–remove-source-files“.

[[email protected]]# rsync –remove-source-files -zvh backup.tar /tmp/backups/
backup.tar
sent 14.71M bytes received 31 bytes 4.20M bytes/sec
total size is 16.18M speedup is 1.10 [[email protected]]#
ll backup.tar
ls: backup.tar: No such file or directory

 

9. Esegui una “lancio sicuro ” di rsync – “–dry-run”

Se avete poca esperienza con Linux o in particolare con RSYNC può essere comodo lanciare una copia o sincronizzazione di files e cartelle con RSYNC che possa essere annullabile.

Un errore potrebbe generare effetti indesiderati nella cartella di destinazione che dovrebbero essere riparati con tanta pazienza e tanto lavoro.

L’uso di “–dry-run” non apporterà alcuna modifica dopo l’esecuzione del comando RSYNC e mostrerà solo l’output del comando stesso ( cioè quello che RSYNC andrebbe a fare ); se l’output mostra esattamente lo stesso risultato che si desidera , sarà possibile rimuovere l’opzione “–dry-run” dal comando e lanciarne effettivamente l’esecuzione sul terminale.

[email protected]]# rsync –dry-run –remove-source-files -zvh backup.tar /tmp/backups/
backup.tar
sent 35 bytes received 15 bytes 100.00 bytes/sec
total size is 16.18M speedup is 323584.00 (DRY RUN)

10. Impostare un limite di banda per il trasferimento di files

È possibile impostare il limite di larghezza di banda durante il trasferimento dei dati da una macchina a un’altra macchina con l’aiuto dell’opzione “–bwlimit”. Questa opzione ci aiuta a limitare la larghezza di banda di input/output

 

[[email protected]]# rsync –bwlimit=100 -avzhe ssh /var/lib/rpm/ [email protected]:/root/tmprpm/
[email protected]’s password:
sending incremental file list
sent 324 bytes received 12 bytes 61.09 bytes/sec
total size is 38.08M speedup is 113347.05

Inoltre, per impostazione predefinita rsync sincronizza solo blocchi e byte modificati; se si desidera sincronizzare esplicitamente l’intero file, utilizzare l’opzione “-W” .

[[email protected]]# rsync -zvhW backup.tar /tmp/backups/backup.tar
backup.tar
sent 14.71M bytes received 31 bytes 3.27M bytes/sec
total size is 16.18M speedup is 1.10

 

Tutti gli articoli su RSYNC pubblicati con esempi,sintassi e modalità d’uso li trovate QUI

per dubbi o suggerimenti...ci scriviamo nei commenti!!!

Come utilizzare RSYNC per copiare o sincronizzare Files e cartelle da console – UBUNTU Linux

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rispondiamo a tuttilascia un commento per ricevere dettagli o inviaci una email per proporre la stesura di nuove guide.